La novità di Cantina Bacco: ecco il Vallovolsco, un vino rosso con un aroma fruttato e speziato

Vallovolsco

SCOPRI IL PANTASTICO, IL VERO VINO ROMANO

Un coloro rosso rubino, un gusto intenso e corposo, ma allo stesso tempo fresco e con tannini vellutati. È questa la novità che presenta Cantina Bacco: il vino Vallovolsco. Frutto di una sapiente lavorazione, questo vino rosso ha già raccolto molti consensi da parte degli esperti.

Vallovolsco: produzione

È ottenuto da un mix di uve diverse come Merlot (vitigno a bacca nera originario della Gironda in Francia), Cesanese (un vino rosso DOCG originario di alcuni comuni della Ciociaria), Petit Verdot (vitigno a bacca nera originario della zona Médoc in Francia) e con un sistema di coltivazione a spalliera semplice. Il Vallovolsco vinifica in serbatoi d’acciaio per poi maturare in tonneaux di legno ed essere affinato in bottiglia.

Scopri il Vallovolsco di Cantina Bacco

Note di sapore

Questo vino si presenta armonico e gradevole al naso e al palato, con sentori fruttati e speziati. Il Vallovolsco ha un aroma dolce di confettura come fragole e mirtilli, si distende su viole appassite, sensazioni minerali di grafite, spezie come cardamomo e cioccolato, sentori di sottobosco e humus. E chiude con leggeri sentori di etereo.

L’area di provenienza

Il territorio di Anzio e Nettuno è ideale per la coltivazioni di alcuni vitigni, che grazie al clima mediterraneo (caldo e temperato) e all’area dell’Agro Romano (con il promontorio che si protende verso il Mar Tirreno) riescono a dare ai vini prodotti in questa zona originalità e qualità.

Abbinamenti a tavola

Il Vallovolsco è perfetto per essere abbinato a tavola con un brasato, una carne rossa (spesso di manzo) cotta lentamente per essere morbida e appetibile e poi aromatizzata con delle spezie. La cottura, in un contenitore chiuso e quindi grazie al vapore e in parte per immersione nel liquido, ne risulta quasi caramellata. Un piatto perfetto per un giorno di festa.

Spesso la cottura è fatta con del brodo o del vino, lo stesso che poi accompagna la pietanza a tavola. Il brasato viene anche marinato prima della cottura vera e propria e scottato in padella per creare una crosticina che ne trattiene i nutrimenti interni.

Leggi anche: L’aperitivo di Bacco: abbinamenti e consigli per uno spuntino coi fiocchi

SCOPRI IL PANTASTICO, IL VERO VINO ROMANO

Chiusura estiva 15 agosto

Il 16 agosto, in occasione della Festa del Patrono San Rocco, saremo aperti dalle 09:30 alle 12:30