Digitalizzare le cantine tra visite e shopping. Ecco come attività enoturistiche e vendite online cambiano il futuro del vino

Details,Of,Very,Old,Wine,Barrels

SCOPRI IL PANTASTICO, IL VERO VINO ROMANO

La pandemia ha cambiato le strategie future delle cantine italiane, che hanno puntato sull’export, sulle vendite online trasformando i propri siti in e-commerce e potenziando la presenza sui social. Una serie di iniziative che hanno permesso alle aziende di avvicinarsi alla comunità, di accelerare il processo di digitalizzazione e di avere un approccio più diretto con la clientela.

I dati e l’esperienza di Cantina Bacco

Da una ricerca Omnicom PR Group Italia “Il gusto digitale del vino italiano 2021” emerge che una cantina su quattro ha un proprio e-commerce, numeri in crescita rispetto al periodo 2019-2020. Cantina Bacco fa parte di queste aziende lungimiranti, con un sito performante per la vendita online, una presenza costante sui social, un blog con curiosità e notizie aggiornate e una newsletter a cadenza mensile per arrivare direttamente nella “posta” dei propri clienti più affezionati. Oltre a tanti eventi che vengono organizzati in collaborazioni con associazioni e attività locali, proponendo iniziative diverse e per tutti i gusti.

Scopri il sito di Cantina Bacco

La presenza sui social

Nel mondo vitivinicolo uno dei social più utilizzati è Instagram, che secondo lo studio viene preferito da circa il 64% delle cantine italiane analizzate; a seguire c’è Facebook, mentre Youtube, Twitter e Tik Tok riscontrano meno interesse da parte delle cantine a produrre contenuti per queste piattaforme. È invece cresciuto l’uso dello streaming per organizzare webinar con sommelier e sulla mixologist (arte del bere miscelato), Ma gli eventi in presenza come degustazioni e accoglienza nelle strutture restano tra i desideri della clientela, che però chiede anche un cambio di rotta con qualcosa di più innovativo nei percorsi proposti.

Food pairing e vitigni autoctoni

Tra le nuove tendenze delle cantine c’è l’attenzione a dedicare particolare rilievo e descrizioni ai vitigni autoctoni, proprio come fa Cantina Bacco con il Cacchione, e poi al food pairing, ovvero abbinare un cibo a un vino a seconda del composto molecolare e aromatico. Su ogni descrizione dettagliata del prodotto, sul portale di Cantina Bacco si trovano abbinamenti e suggerimenti per degustare il vino in compagnia di ottimo cibo.

La conclusione

Il digitale può essere un supporto importante per le cantine e le aziende vitivinicole, che in questo modo (grazie ai dati e al marketing) possono conoscere meglio la propria clientela (proponendo esperienze su misura) e puntare a una crescita che non è solo di fatturato.

SCOPRI IL PANTASTICO, IL VERO VINO ROMANO

Chiusura estiva 15 agosto

Il 16 agosto, in occasione della Festa del Patrono San Rocco, saremo aperti dalle 09:30 alle 12:30